D’Angelo super al Musacchio. Le Marche vincono tra le rappresentativeVersione stampabile


Piermarco D’Angelo ha dato una superba dimostrazione del suo brillante stato di forma. Al Trofeo Musacchio 2009, svoltosi domenica ad Isernia, il giovanissimo atleta si è imposto nei 2000 piani, fermando il cronometro a 5’53”90, suo primato personale. La gara è stata un duello tra D’Angelo ed il portacolori della rappresentativa pugliese, Michele Ninivaggi, risoltasi all’ultimo giro con una impressionante progressione del cadetto molisano rispetto alla quale nulla ha potuto l’avversario. La XXXIII edizione della manifestazione – riservata alle rappresentative regionali di cadetti e cadette (quest’anno ben 8: Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata e Calabria) e, con il patrocinio dell’Assessorato allo sport della Regione Molise e, tra l’altro, anche inserita nel programma di promozione dei risultati del POR Molise 2000-2006 – non ha tradito le aspettative. Alla presenza di un folto pubblico di appassionati, sulle piste e sulle pedane del ‘Lancellotta’ si sono registrati anche altri risultati di rilievo. In particolare, nel peso maschile, con la vittoria di Lorenzo Del Gatto (Marche) con 17,35 m ed in quello femminile, vinto dalla calabrese Monia Cantarella, con la misura di 14,68 m, atleta destinata a grandi imprese (ha un personale di 15,23): non a caso, la sua è stata la prestazione tecnica più importante del meeting e, per questo, premiata. Un po’ al di sotto delle aspettative la prestazione della rappresentativa molisana la quale – dopo il brillante terzo posto di domenica scorsa a Bari e nonostante il segnalato successo di D’Angelo – si è collocata al settimo posto (sesti i cadetti, settime le cadette). Vanno ricordati: il terzo posto sui 300 hs di Tiziano Presutti (44”84), il quarto di Riccardo Iacovelli negli 80 m (9”84; in altra batteria non utile per la classifica, Angelo Matarazzo ha chiuso a 9”81; i due, poi, sono stati protagonisti in negativo della 4x100 non concludendo il primo cambio nel settore), il quarto posto di Francesco Melfi nei 1000 m (2’47”61); quarto anche Marcello Sorgente nei 4 km di marcia (24’22”24), quinto Andrea Di Giacomo nei 100 hs (16”97), mentre si sono classificati sesti nelle rispettive gare Claudio Di Lallo nell’alto (1,55 m, personale), Antonio Di Soccio nei 300 piani (39”21, primato personale), Antonio Agrippini (10,77 m nel peso), il triplista Andrei Jacota (11,22 m) e il giavellottista Fiorenzo Pinto (2836 m); settimi Angelo Tanferna (5,61 m nel lunto) ed Elia Valerio (14,05 nel disco). Tra le cadette, buona quarta Alessia Abate nei 300 m (51”83), brave quinte Francesca Rossodivita nella marcia (3 km in 17’10”70), Roberta De Iuliis negli 80 m (11”73), Alessandra Petti (3’24”43 nei 1000 m), Alice Ianiro nell’alto (1,35 m) e Maria Noemi D’Ancona nel peso (7,91 m), seste Eugenia Moffa nei 300 piani (48”19), Eleonora Visocchi nel lungo (4,50 m), Martina Petrella (19,83 m nel disco) e Francesca D’Alessandro (14,63 m nel martello), settima Sabrina Di Domenico negli 80 hs (16”07). La staffetta 4x100 femminile (Abate, Giulia Raimondo, De Iuliis e Visocchi), a differenza dei colleghi maschi, ha poi concluso la sua gara al sesto posto in 57”66. Alla cerimonia conclusiva hanno partecipato le massime autorità sportive e politiche le quali hanno premiato, nei primi tre posti della classifica, le rappresentative di Marche (216 punti), Puglia e Campania: il presidente del Comitato regionale Fidal per il Molise, Mario Ialenti, il presidente provinciale del CONI Antonio Rosari, il senatore Ulisse Di Giacomo, il presidente della Provincia di Isernia Luigi Mazzuto e l’assessore provinciale allo sport, Angelo Iapaolo, anche loro contagiati e piacevolmente travolti dall’entusiasmo degli oltre 240 partecipanti, giunti sin dalla serata di sabato ad Isernia. Per le strade del centro storico del capoluogo pentro, infatti, le formazioni delle rappresentative hanno dato vita ad un gioiosissima e variopinta sfilata da piazza Concezione fino al Comune, contribuendo a movimentare la già festosa atmosfera della serata isernina. Entusiasmo che si è ripetuto nel corso del concerto tenuto da Piero Ricci e dai Pagus all’interno del chiostro municipale, ospiti dell’assessore comunale allo sport, Teodoro, concerto apprezzato da tutti i partecipanti. Anche grazie a questo evento musicale, l’edizione 2009 della manifestazione segna una profonda evoluzione nell’organizzazione del Musacchio, inserendolo in un circuito di attività promozionali del territorio, culturali sportive ed economiche. Non a caso, hanno collaborato alla sua realizzazione la Regione Molise, attraverso l’assessorato allo sport e quello alla programmazione, la Provincia di Isernia, il Comune di Isernia, il CONI regionale e quelli provinciali di Campobasso ed Isernia. Ad essi si è affiancato il prezioso contributo (economico e promozionale) di serie aziende che hanno così consentito di promuovere alcuni dei prodotti più apprezzati del nostro territorio (Sepinia, La Molisana, Fantasia Bianca, Cantine d’Uva, Salumificio Amori e Sapori, Camardo Caffè, olio di Flora di P. Di Lena), tra l’altro graditissimi premi per le rappresentative partecipanti.



02/10/2009

tutti i risultati

clsassifica rappresentative

Galleria Fotografica

Coni Iaaf
European Athletics
Fidal Fidal Servizi
Acquistare Cialis acquiste Cialis
En la mayoria de los casos, la recepcion normalizada Levitra comprar levitra
© 2008 FIDAL - Federazione Italiana di Atletica Leggera - Comitato Regionale Molise - P.I. 01384571004
Via Fontanavecchia c/o Campo Comunale Atletica Leggera 86100 Campobasso - Telefono e Fax: 0874 94644 Email:cr.molise@fidal.it