De Castro 2012 all’Atletica Isernia. Tra i 200 atleti di 33 società, Spiccano Marco E. Gai e Elisa Serafini, Premio Fabio Coletta a SantoroVersione stampabile


Da tempo non si vedeva un meeting così affollato sulle piste molisane. Il XXX Memorial De Castro, ha raccolto numeri di non poco conto: circa 200 atleti di 33 società, provenienti da ogni parte d’Italia, hanno affollato le corsie e le pedane dell’impianto di contrada Le Piane di Isernia con risultati degni delle più rosee aspettative. Il Trofeo è stato vinto dall’Atletica Isernia di Antonio Izzi e Daniela Sellitto, che ha totalizzato ben 5956 punti ed ha, così, preceduto la Virtus Campobasso (5435 punti) e la Libertas Amatori Benevento (3340 punti), vincitrice lo scorso anno (i 5313 punti della Polisportiva Molise sono ininfluenti ai fini della classifica in quanto società organizzatrive). Grandissima prestazione in campo maschile è stata senz’altro quella di Marco Emilio Gai: il 25enne atleta della Rocco Scotellaro di Matera, giunto all’atletica soltanto tre anni fa, ha vinto la gara dei 100 piani con l’ottimo tempo di 10”86, prestazione di rilievo in campo nazionale. Eccellente anche il tempo, 12”47, con cui Sara Boffola (Alteratletica Locorotondo) ha vinto la gara femminile (Talita Dell’Elba, della Nuova Atletica Lanciano si è imposta tra le allieve con un buon 13”87). Nel corso del meeting intitolato alla memoria di Sergio De Castro, atleta prematuramente scomparso della Polisportiva Molise, organizzatrice dell’evento, da tre anni viene assegnato anche un premio speciale sui 1000 m cadetti, in memoria di Fabio Coletta, altro giovanissimo atleta della società venuto a mancare da non molto: quest’anno, Elio Coletta, il padre di Fabio, ha consegnato l’ambito riconoscimento al bravissimo Antonio Santoro della HINNA MAC '82 di Napoli, vincitore con il tempo di 2'50"26. Le poche gocce che, a intermittenza, hanno accompagnato l’intera manifestazione non hanno disturbato minimamente gli atleti – tranne, forse, i tentativi finali dell’alto maschile, vinto da Marco Perna (HINNA MAC ’82) con la misura di 1,85; tra gli allievi, si è imposto Claudio Di Lallo della società di Bussone, con un buon 1,70, mentre la gara cadetti è andata al compagno di squadra Saverio Reale (1,40); in campo femminile, Aurora Castiello (Polisportiva Astro 2000) ha superato l’asticella a 1,20 per le cadette, Stefania Ciervo (Libertas Amatori Benevento) ha scavalcato 1,35 per le allieve e Roberta De Iuliis (Atletica Isernia) ha raggiunto 1,50 aggiudicandosi la gara assolute. Molti altri sono stati i risultati di rilievo della manifestazione, realizzata con il patrocinio dell’Assessorato allo sport della Regione Molise, e molti sono stati i risultati di rilievo. Non è andato a buon fine il tentativo di record sul miglio MM35 di Ivan Di Mario, della Polisportiva Molise, che si è dovuto accontentare di un ottimo 4’28”10 che, però, gli è valso la vittoria nella gara davanti al quotato allievo Simone Infante dell’Atletica Sannicandro). Bella vittoria anche di Francesco Melfi (Virtus Campobasso) in 1’58”15 e di Nicla Pagliuso (Runners Termoli) in 2’25”12 negli 800 m, come pure entusiasmante è stata la corsa di Gabriele Colantonio (Atletica Gran Sasso) nei 3000 m, vinti in 9’00”41. Ottimo risultato anche nel lancio del giavellotto maschile, scagliato a 58,78 m da Orlando Roberto (Ideatletica Aurora Salerno); in campo femminile, vittoria di Veronica Seimonte del CUS Parma con 41,08 m tra le assolute e di Benedetta Squillante (Atletica Delta Eboli) con 37,33 m tra le allieve. Di spicco la prestazione di Anna Generali (G.S. Trentino Vals.) la quale, nei 100 hs, ha chiuso in 15”91, seguita da Guida Rosa (Enterprise Benevento), vincitrice per la categoria juniores in 16”24. Non si è smentito neppure Igor De Rensis: il quattrocentista allievo di Antonio Izzi (Atletica Isernia) ha contribuito non poco all’affermazione della propria società vincendo il giro dell’anello in 50”05, dopo un combattuto testa a testa con Frederick Sanna (Running Club Futura) che, fermando il cronometro a 50”94, si è imposto tra gli allievi; una curiosità: la gara ha segnato il ritorno in pista di Mauro Kusturin (1’04”38), master 35 della Polisportiva Molise, a suo tempo buon quattrocentista in quel di Foggia. I 400 m femminili sono stati vinti da Loredana Di Grazia (Alteratletica Locorotondo) in 59”10 per le assolute e da Chiara Dragonetti (Running Club Futura) per le allieve. Buoni risultati anche dalle pedane dei concorsi. Il solito Stefano Vetere, che quest’anno indossa i colori della Bruni Atletica Vomano), ha gettato il peso a 14,83 m, ma va ricordato anche Salvatore Maddalena, allievo della Virtus Campobasso, con 8,11 m. Il disco, lanciato soltanto al femminile, ha visto la vittoria di Vittoria Romano (Atletica Isernia), con la misura di 21,16 m. Tanti iscritti al salto in lungo: Marco Cirillo (Hinna Mac ’82) ha realizzato un ottimo 6,70 m, ma vanno adeguatamente sottolineati i 6,30 m saltati dallo junior Valerio Di Blasio (Atletica Gran Sasso) ed i 6,15 m dell’allievo Brandon Dukatani (Libertas Amatori Benevento). Nella gara femminile, Anna Generali  della G.S. Trentino ha bissato la vittoria dei 100 m saltando 5,02 m, precedendo Stephany Bertone (S.C. Promosport, 4,00 m), mentre la gara allieve è andata alla portacolori dell’Atletica Larino Elena Di Lena (3,64 m). Tutta al femminile pure la pedana del salto triplo, con Federica Falchetti (Libertas Amatori Benevento) con 10,88 m prima in campo assoluto, come la compagna di team Alessandra Longo per le allieve (9,88 m). “La ricetta per il successo della manifestazione”, hanno affermato all’unisono Massimo Preziosi e Tonino Bussone, rispettivamente vice-presidente e direttore tecnico della Polisportiva Molise, visibilmente soddisfatti, “è nella ricchezza delle discipline in programma, con una forte attenzione per le categorie promozionali”. Tantissimi giovani atleti, infatti, hanno dato vita a gare in campo cadetti, ragazzi ed esordienti, maschili e femminili, anche con risultati interessanti. Con punte di eccellenza, quali i 5,26 m di Alessia Giuliante (Ecologica Giulianova) nel lungo cadette, o, comunque, di rilievo come il salto di 5,46 m del cadetto Luca Galasso della Polisportiva Astro 2000, vincitore per soli 3 cm su Gianluca Ciccolone (Ecologica Giulianova) e di 10 cm su Matteo Fionda (Atletica Isernia). Con l’eccellente tempo di 3’02”27 sui 1000, la cadetta Elisa Serafini (ASD Atletica Frascati) non soltanto ha migliorato nettamente il proprio personale (prec. 3’08”19), ma ha anche ottenuto il miglior risultato tecnico (pari a ben 927 punti secondo le tabelle FIDAL). Quasi tutte molisane le affermazioni nella velocità cadetti e cadette: i 300 cadetti se li è aggiudicati Francesco Chimienti (Runners Termoli) che ha chiuso in 41”29; i 300 cadette sono stati vinti da Lorenza Panzera (Atletica Isernia, 47”33); negli 80 cadetti il filo di lana è rimasto sul petto di Mario Silvaroli (Polisportiva Molise) dopo 10”27. Unica vittoria di fuori regione, anche se di poco, gli 80 piani di Michela Di Tullio della Nuova Atletica Lanciano (10”99). Non male anche i risultati nelle gare riservate alla categoria ragazzi/e. La virtussina Rossella Santanelli ha vinto agevolmente i 1000 m in 3’42”69, con la stessa facilità con cui Michele D’Alessio (Polisportiva Molise) si è imposto in campo maschile (3’37”95). Duplice vittoria per Antonella Sarcuni (G.S. Due Sassi Matera): la lucana ha vinto i 300 m, con un ottimo 47”38, ed  i 60 m (8”99). Targata Virtus la vittoria nei 60 ragazzi di Manuel Manocchio (9”25). Infine, i più piccoli, gli esordienti, si sono cimentati nei 600 m. Il giro e mezzo di pista è stato concluso per primo da Luca Ciampitti (Polisportiva Molise) e da Sabina Sarcuni (G.S. Due Sassi Matera).



04/09/2012

per maggiori dettagli

Galleria Fotografica

Coni Iaaf
European Athletics
Fidal Fidal Servizi
© 2008 FIDAL - Federazione Italiana di Atletica Leggera - Comitato Regionale Molise - P.I. 01384571004
Via Fontanavecchia c/o Campo Comunale Atletica Leggera 86100 Campobasso - Telefono e Fax: 0874 94644 Email:cr.molise@fidal.it